Black to black

C’è un venerdì del mese di Novembre che tutti aspettano con un misto di ansia e felicità: si tratta del Black Friday, ovvero il giorno o spesso i giorni, in cui vengono messi in saldo gli articoli più disparati: vestiti, scarpe, borse, cosmetici, profumi, elettrodomestici, cibi, e molto altro. Tutto ma proprio tutto quello che ci serve, e che non ci serve naturalmente, possiamo trovarlo luccicante in vetrina o in store online ad un prezzo superconveniente.


È un giorno importante per chi vuole mettere alla prova resistenza e resilienza davanti a negozi superaffollati, e misurarsi in visione di una sfida ben più grande ed imminente: quella degli acquisti natalizi.
 
E dunque con un occhio al make up e uno alle vetrine, e ispirata dal nero dell’ecopelle che dalle scarpe alle fasce per capelli conquista e detta moda, mi sono messa a giocare con gli ombretti più scuri che ho avuto l’ardire di acquistare nel corso degli anni.

In particolare mi sono divertita a truccarmi con un ombretto nero di quelli che si possono utilizzare anche da bagnati (“wet and dry”).

Per usare questo tipo di ombretti basta inumidire il pennello, prelevare un po’ di prodotto e picchiettarlo sulle palpebre, sfumandolo magari con qualche tono più chiaro di grigio nella parte mobile della palpebra. Ci si può davvero divertire perché il pigmento nero bagnato diventa molto più facile da gestire e mashare con altri colori.

L’effetto è sempre strepitoso. L’acqua risalta e rinforza i pigmenti, allunga la durata dell’ombretto, e da un effetto metallico e lucido al make up.  Che gli occhi siano chiari o scuri non importa perché l’effetto sguardo magnetico è garantito.

Insomma gli acquisti durante i saldi sono un intramontabile amore come il nero sugli occhi, soprattutto se è di Black Friday!

 

Scritto da AleDale