Contouring viso

Un viso perfetto a volte non è tutto merito di Madre Natura, e i make-up artist lo sanno bene! C’è infatti una tecnica del trucco che si chiama contouring che se sapientemente utilizzata ci può aiutare a creare un make-up perfetto in grado di esaltare i pregi del nostro viso, nascondere i piccoli difetti (ad esempio il naso un po’ a patata, il doppio mento..).e dare tridimensionalità al viso.


Imparare qualche piccolo trucco del contouring ci può aiutare anche nel quotidiano a vederci più belle. A patto però di accettare il fatto di spendere qualche minuto in più davanti allo specchio, rinunciando di svegliarsi all’ultimo secondo..Si tratta in fin dei conti di tornare bambini e coi pennelli alla mano divertirsi a creare qualcosa che sfrutta l’effetto luci-ombre per rendere più bello il nostro viso.
 L’ombra in questo caso è creata dall’effetto di una terra, senza glitter e piuttosto neutra, e la luce è data dall’illuminante, entrambi si possono trovare in formulazioni crema o polvere compatta. Due soli prodotti quindi che possiamo comprare separatamente o già composti in comode palette. Bisogna procurarsi anche dei pennelli per stendere i prodotti e per creare le sfumature, ma anche in questo caso ci sono dei kit nati proprio per il contouring.
Detta così sembra quasi una passeggiata ma invece non è così semplice perché questa tecnica nasconde un po’ di insidie.
Innanzitutto bisogna studiare bene il proprio viso per capirne la forma. Esistono infatti tecniche di contouring specifiche per un viso tondo, triangolare o allungato: le differenze sono nei punti dove applicare la terra (e quindi nascondere i difetti) o l’illuminante (quindi mettere in risalto i punti di forza). Esistono milioni di tutorial o siti che spiegano nel dettaglio come fare, nulla di troppo complicato comunque. Le zone da trattare sono gli zigomi, il mento, il naso e la zona T. In base alla forma del viso dobbiamo capire dove applicare l’illuminante e dove la terra.
    
Il passo successivo è applicare il blush per uniformare e dare un aspetto vivo e sano all’incarnato. Anche per il blush vale regola della forma del viso: per il viso lungo il blush si applica orizzontalmente nella parte alta degli zigomi, per il viso tondo si applica sugli zigomi allungandolo verso le tempie, e per una  forma di viso più squadrata meglio un tocco di blush sulle guance sfumandolo circolarmente e non verso l’esterno.
Una delle regole d’oro rimane comunque non esagerare: sia nella scelta dei toni di terra che nella quantità di prodotto applicato. L’effetto finale deve essere un viso naturale e morbido studiato nel dettaglio per esaltare i nostri punti di forza.
Scritto da AleDale