Tinture per capelli: alleate o nemiche?

Il parrucchiere è uno dei luoghi sacri della bellezza e per me rappresenta un vero e proprio “tempio” in cui pregare che la trasformazione che immagino nella mia testa diventi realtà’. E per trasformazione intendo quella sensazione di rinascita e di cambiamento che un nuovo taglio di capelli o un nuovo colore possono portare insieme a spirito di rivalsa e forza di volontà’!


Fantasie e rivoluzioni a parte, la bellezza dei capelli è un vero e proprio business che nasce da necessità’, come quella di dissimulare il tempo che passa, o da esigenze, come quella di trasformarsi.
E in tal senso mi sono fermata a pensare alle tinture di capelli, un mercato enorme e destinato ad incrementare sempre di più’ i suoi utilizzatori, attirando ormai non solo donne giovani e meno giovani ma anche aitanti uomini, sempre più’ attenti alle mode del momento.

Tingersi i capelli con colorazioni estreme può’ davvero dare vita a una trasformazione esteriore tale da modificare significativamente la nostra immagine, in bene o in male!
Ma attenzione a quelle che scegliamo, perché’ non solo possono rovinare i nostri capelli ma alcune volte creare dei danni più’ seri, e parlo soprattutto delle tinture chimiche.

Innanzitutto ricapitoliamo quali sono le tipologie di tinte e come agiscono sul capello:
colorazioni temporanee: quelle che agiscono sulla cuticola del capello e che quindi hanno un effetto che scompare progressivamente con il lavaggio dei capelli
colorazioni permanenti:penetrano nella struttura del capello attraverso l’azione di moltissime molecole, tra cui l’ammoniaca e un ossidante, che contribuiscono o creare un pH basico che favorisce alla miscela colorante di penetrare nel capello. Il kit per la colorazione e’ composto da due composti, entrambi incolore, che mescolati secondi i volumi indicati nelle confezione, permettono la reazione tra i vari reagenti e determinano la colorazione del capello in situ
decolarazione: aggressivo come una colorazione ma agisce nel verso opposto: destruttura il capello in modo da disperdere il colore
Da quanto detto diventa chiaro che le tinture per capelli permanenti o decoloranti sono dei prodotti di bellezza che modificano in profondità’ il capello, e se da una parte permettono colorazioni estreme e per ogni gusto, dall’altra sfibrano e stressano il fusto dei nostri capelli. Inoltre non bisogna dimenticare che sono numerose le sostanze chimiche che potrebbero causare reazioni allergiche di tipo topico (dermatite) o sistemico (reazioni anafilattiche).
Per questo motivo è opportuno eseguire sempre un test di colorazione su una piccola porzione del cuoio capelluto, per capire se il nostro corpo reagisce in modo negativo all’utilizzo di queste sostanze.
Inoltre, non solo il buon senso ma anche ricerche scientifiche, additano alcuni molecole contenute nelle tinture per capelli come potenziali agenti nocivi per la salute, se usati in modo molto frequente, e di questo si sente parlare tantissimo e invito tutti ad approfondire l’argomento.

Il nostro corpo è il vero tempio e quindi va rispettato e amato in ogni momento, e tutte le modifiche del nostro aspetto che vogliamo o speriamo di avere con un colore nuovo di capelli deve aumentare la consapevolezza di noi stessi senza danneggiarci!

scritto da AleDale