Segreti di bellezza: il primer

Cos’è il primer? Il primer è un prodotto per la base da applicare sia prima del make-up sia da solo e serve a uniformare la pelle e per correggere le discromie. Non è un prodotto molto coprente, ma dona all’incarnato un aspetto più sano. E’ adatto a correggere il colorito spento, i pori dilatati, la lucidità (specialmente nella zona T) del viso, e serve anche a far aderire meglio il trucco.


A differenza del correttore, il primer agisce in profondità nella pelle, grazie ai suoi principi attivi che sono elasticizzanti, idratanti, antirughe, rivitalizzanti. E’ una via di mezzo tra la crema viso e il fondotinta, in quanto è più pigmentato della crema viso e molto meno pigmentato in confronto al fondotinta.
Esiste anche un primer per la base del make-up occhi e la sua funzione è quella di andare a correggere le discromie della palpebra, ovvero quelle venuzze che in alcune persone sono più evidenti, ma serve anche a far aderire meglio gli ombretti.
Ritornando alla base viso, esistono molti tipi di primer, di diverse formulazioni e colorazioni. Di norma il primer viso ha una colorazione neutra, ma esistono primer con una leggera pigmentazione che serve ad andare a correggere, come dicevo prima, le discromie del viso. Il primer pescato serve ad annullare le imperfezioni viola, quello rosa ad annullare i segni di stanchezza; l’arancione a equilibrare il sottotono bluastro della pelle, il verde a bilanciare i rossori. Infine il primer color lavanda ad annullare il colore giallastro dovuto all’inquinamento.
In base alle problematiche della nostra pelle, c’è un primer ad hoc. Ovviamente se il nostro problema riguarda solo qualche poro dilatato e un viso spento, il più indicato è il primer neutro. Ma se le problematiche che si presentano sono molteplici si possono combinare più primer insieme. Mi spiego meglio: il primer rosa può essere utilizzato per il contorno occhi, in quanto quella è la zona dove la stanchezza della pelle si nota di più; se sul nostro viso sono presenti delle occhiaie tendenti al blu o al viola, possiamo applicare un primer arancione o pescato. Tendenzialmente i rossori sono più concentrati nella zona delle guance, quindi sarebbe consigliato applicare in quella zona un primer verde.
Come dicevo prima, il primer può essere utilizzato sia prima del make-up ma anche da solo. Utilizzare il primer da solo è indicato per chi vuole avere un aspetto più raggiante senza eccedere nel trucco, o anche d’estate per chi non riesce a tollerare il trucco con il caldo.
In conclusione, possiamo ritenere il primer un prodotto salvezza sia per chi è amante del trucco-non-trucco, sia per chi ha bisogno di una maggiore aderenza dei prodotti che successivamente verranno applicati.

 

Scritto da Giulia De Caro