San Valentino: festeggiare o non festeggiare?

Non so ancora perché festeggio San Valentino, eppure ogni anno ci ricasco. Non sono, in generale, amante di queste ricorrenze standardizzate tipo Festa della Donna, della Mamma ecc, ma a San Valentino mi piace organizzare qualcosa di speciale...forse perché in fondo abbiamo tutti bisogno di un po’ di romanticismo, o, forse, perché mi è sempre piaciuta la storia di un Santo, San Valentino appunto, che permette a due innamorati di diverso credo di unirsi in matrimonio, mettendosi contro la legge e pagando tale coraggio con la vita.  Quindi è quasi per un ringraziamento al Santo se quella sera mi ritrovo ad onorarlo  con uno sguardo dolce e sognando un amore che duri per tutta una vita come nelle favole.


Ebbene in quest’occasione ho sempre voluto essere impeccabile, come se a decidere del mio fascino e della genuinità del mio amore, oltre al mio lui, fosse San Valentino in persona. In questa serata ho sempre scelto un make-up semplice ma curato da cui trasparisse allo stesso tempo una bellezza sensuale senza ricorrere ad esagerazioni.  Volevo essere seducente per il mio amore ma non sfrontata agli occhi del Santo!
Eccomi davanti allo specchio. Partendo dal principio preparo la mia pelle pulendola e idratandola. Comincio con l’applicare il fondotinta che uso quotidianamente, molto idratante e dalla texture leggera, su tutto il viso e vado a coprire con il correttore, picchiettando con i polpastrelli, le macchioline rosse sulla pelle.
A quel punto devo costruire il make-up romantico che ho scelto. Punto sugli occhi e ad esaltare il colore marrone che hanno, quindi scelgo di usare il colore bronzo sulla palpebra mobile e cerco un marrone scuro da sfumare nella piega tra la parte mobile e fissa della palpebra, verso l’esterno, per iniziare a dare profondità allo sguardo. Subito sotto le sopracciglia, passo un colore panna con qualche glitter e poi pettino le sopracciglia per ordinarle, visto che non hanno bisogno di essere scurite.
Evito l’eyeliner per non incorrere in rischiosi errori ma applico una fedele matita marrone sulla rima palpebrale interna inferiore e superiore, in modo da ingrandire gli occhi e preparare lo sguardo al mascara. A San Valentino si va di tutto mascara e quindi scelgo un rimmel con effetto volumizzante e allugante.
Sulle gote un blush rosato e, il tocco finale sulle labbra un rossetto nude contornato da una matita leggermente più scura e poi un gloss finale per dare pienezza e volume senza sembrare aggressiva.
I capelli li lascio leggeri sulle spalle, un long bob, con una leggera ondulazione del ciuffo. L’abito elegante ma non audace, quest’anno preferisco un tubino color azzurro con uno scollo a v perché così metto in risalto il mio collo lungo e sottile adornato con un punto luce.
Le unghie solo laccate di un color cipria molto naturale ma che danno l’idea del curato.
Due gocce di profumo e sono pronta a godermi questa serata romantica in cui il vero protagonista sarà l’amore!


Scritto da AleDale