Beauty influencer

Dopo una giornata di lungo e stressante lavoro, non vedo l’ora la sera di sedermi sul divano e pensare un po’a me stessa. Adoro sfogliare giornali di moda o fare un giro sui social networks per aggiornarmi sulle novità. Ma ciò che mi fa rilassare di più sono le chiacchierate con le mie amiche oppure con mia mamma a parlare di bellezza, moda, trucco e tutto ciò che ci fa sentire un po’ modaiole come i beauty influencers del momento.



Questo sapere condiviso ed influenzato da persone esperte nel campo della moda e del beauty (gli infuencers appunto), ha cambiato la visione e la concezione, mia e della società in generale, di diversi aspetti della bellezza e hanno rappresentato per un me, e credo per molte altre persone, un vero spunto per imparare e approfondire l’interesse verso il trucco e il beauty care.


Già quando ero teenagers, quindi ormai quindici anni fa, per fortuna ho avuto la possibilità di accedere con un facile click del mouse ai primi tutorial su You Tube, imparando con molto divertimento le prime basi per il trucco. Ho passato intere serate a scoprire come scegliere e applicare in modo corretto rossetti, ombretti, blush o come usare i pennelli per truccarsi. Tutto questo ha fatto di me una follower incallita.
I consigli dei guru della bellezza si sono moltiplicati sui social dopo la nascita di Instragram, Twitter, o molte altre piattaforme. Attraverso il post di una foto o un video o di una frase queste persone esperte riescono ad influenzare gli acquisti e i gusti di migliaia e milioni di persone, dando  inizio  ad un mercato targato social web dove le imprese si contendono a fior di somme stratosferiche  gli influencer o i blogger più gettonati.
Il 65% delle imprese ha attivato una campagna di “influencer marketing”, con una risposta positiva di incremento vendita da parte dei brand.

Tutto questo vale anche nel mondo del makeup: ci sono makeup artist che hanno fatto la loro fortuna dispensando la loro conoscenza e condividendola con i loro followers, diventando milionari.

Tra i più famosi è da ricordare il makeup artist di Kim Kardashian, Mario Dedivanovic, che vanta 5,4 milioni di followers, e organizza master per truccatori in erba pronti a sborsare molti soldi per imparare i suoi segreti.
Il makeup artist più ricercato è Daniel Martin, Dior Ambassador, arrivato alla ribalta web per aver truccato la sposa reale Meghan Marcle, tra le sue clienti ricordiamo anche Jessica Biel e Jessica Alba. La guru del glow makeup è la truccatrice di origine asiatica, Nam Vo, definita dal New York magazine the “instagram’s  highlighting queen”, appassionata di skincare condivide con i suoi seguaci i consigli per avere una pelle luminosa e giovane come la sua. Tra i makeup artist italiani è famoso Manuele Mameli con 180mila followers, truccatore della famosa influencer Chiara Ferragni, scrive e condivide sui social preziosi tips su i migliori prodotti di bellezza.

Credo che un mondo così articolato e complesso dove forse c’è ancora posto per chi desidera far parte del web è il nuovo futuro dove tutto può essere possibile, dove le immagini e la bellezza  saranno il lascia passare e la chiave di volta per il successo.

Scritto da AleDale