Canoni di bellezza maschile nel Mondo

Se qualche tempo fa vi avevo parlato dei canoni di bellezza femminili nel Mondo, adesso tocca ai maschietti. Ogni cultura ha degli standard che, nonostante la globalizzazione e l’accesso al web, sono rimasti invariati. Certo ci sono casi in cui ci si uniforma alla massa e alle mode del momento, ma alcuni canoni rimangono invariati.


Prendendo d’esempio la nostra madre patria, l’Italia, possiamo trovare sia l’uomo con una barba ben curata, sia l’uomo con una barba un po’ selvaggia, wild, caratteristica presa in prestito sia dai paesi del nord Europa, sia dalla cultura Hippie. E lo stesso vale anche per i capelli: ci sono uomini che portano un taglio di capelli corto, curato, un po’ da uomo d’affari, sia capelli lunghi, magari raccolti in un codino. Per quanto riguarda lo stile, beh, che dire! In tutto il mondo ci invidiano per la moda, per l’eleganza e per la capacità di portare con disinvoltura capi di abbigliamento con colori sgargianti e non prettamente maschili. Queste sono solo alcune caratteristiche che l’uomo in Italia ha o dovrebbe avere. Ma ora vediamo un po’ come funziona negli altri Paesi del Mondo.
Ad esempio negli Stati Uniti, o comunque in Paesi americanizzati, come l’Australia, quello che è simbolo di bellezza è un fisico palestrato e privo di peluria. Questo perché, in Australia e in alcune zone degli Stati Uniti, gli uomini o comunque i ragazzi praticano sport acquatici come il surf e avere un fisico impeccabile è d’obbligo. E lo stesso vale per il colore della pelle: sempre e costantemente abbronzati. Che sia naturale o artificiale, l’abbronzatura è simbolo di bellezza e anche di una situazione economica agiata. Lo stesso discorso si può applicare al Brasile, dove avere un fisico statuario è sinonimo di bellezza.
Rimanendo nel continente americano, in Messico invece il discorso cambia. L’uomo per essere considerato bello deve avere le caratteristiche da “macho”, ovvero capelli scuri, barba e baffi, e tatuaggi. Sarà anche un clichè, ma in Messico e in altri Paesi dell’America latina avere dei tatuaggi significa appartenere a qualche gang criminale, e quindi rappresenta forza, potere e rispettabilità.
Ultimo Paese merito di nota per avere dei canoni di bellezza al quanto originali è l’India. Avete presente i film di Bollywood? Essi rispecchiano perfettamente la visione di bellezza del Paese. Look stupefacenti, colori sgargianti e magari qualche stravaganza sul ciuffo dei capelli.
Penso che spesso diamo per scontato il fatto che quello che vediamo bello in Italia sia universale, ma non è così. Come abbiamo visto, la bellezza maschile cambia di Paese in Paese, influenzata sia dalle esigenze della moda del momento, ma anche da tradizioni radicate nella loro storia. 

scritto da Giulia De Caro