Oddio la cellulite!

Sicuramente il nemico numero uno delle donne è la cellulite. Ma cos’ è la cellulite?
Detta anche “pelle a buccia d’arancia” essa è un’alterazione che si manifesta con  edema (gonfiore) e  indurimento  del tessuto sottocutaneo che negli stadi più avanzati crea dolore e noduli con avvallamenti e depressioni decisamente antiestetiche. Interessa l’80% delle donne ed è presente maggiormente sui glutei, addome, cosce ma non risparmia nemmeno fianchi o polpacci e braccia. Interessa donne grasse e magre, alte e basse, bionde o brune senza distinzione di razza o credo!


Si è discusso spesso se fosse un evento fisiologico o patologico, ma, lasciando queste diatribe agli esperti, una cosa è sicuramente indiscutibile: la cellulite è l’incubo di ogni donna.

Si  riconoscono 4 stadi della cellulite:
Stadio 0 : assenza di cellulite
stadio 1 : pelle liscia ma compaiono segni di cellulite pinzando la pelle con le dita o contraendo i muscoli
stadio 2:  gli avvallamenti e introflessioni sono presenti anche senza sollecitazione
stadio 3: le alterazione dello stadio 2 sono più estese e vi è la presenza di noduli sottocutanei.

La causa di tutto questo risiederebbe in un’ alterazione della circolazione veno-linfatica con conseguente ristagno di liquidi nei tessuti e successiva reazione infiammatoria e fibrotica.
Ovviamente fattori ormonali e genetici oltre ad errati stili di vita contribuiscono alla sua comparsa e gravità.

Per combattere la cellulite le donne farebbero di tutto. E quindi un’ampia gamma di prodotti anticellulite è sorta per venire in nostro aiuto.

Lasciando da parte i trattamenti medici e perfino chirurgici di cui, voglio condividere qualche consiglio per cercare di prevenire o quanto meno limitare i danni di un inestetismo tra i più resistenti da eliminare.
Ovviamente tutto quello che favorisce una buona circolazione e, soprattutto, un buon riassorbimento dei liquidi presenti nei tessuti può aiutarci. Quindi sono indispensabili un sano stile di vita con un’alimentazione sana ed equilibrata, un'attività sportiva aerobica costante, astensione da fumo ed alcool e limitare thè e caffè che hanno azione vasocostrittrice.
Una corretta postura e una deambulazione con scarpe comode e tacchi non eccessivamente alti sono auspicabili.
Sono sconsigliati anche indumenti troppo stretti che possano alterare il ritorno venoso e linfatico così come è buona norma correggere eventuali difetti di appoggio plantare del piede.

Se questo non basta anche la cosmetica può venirci in aiuto. Un buon massaggio anticellulite eseguito con movimenti circolari favorisce il riassorbimento dei fluidi. Inoltre, utilizzando olii di mandorle dolci o di sesamo o di jojoba in cui disciogliere, per potenziarne l’effetto, alcune gocce di olio essenziale di cannella, mandarino, di betulla o limone si riesce a stimolare maggiormente la circolazione veno linfatica.
Sempre utile l’applicazione di fanghi anticellulite e un buon bagno con  idromassaggio a cui associare uno scrub per eliminare le cellule morte. Non dimenticate le creme. Ce ne sono a base di centella, escina, caffeina, estratti di alghe, acido jaluronico ecc.
I rimedi sono davvero tanti..ma mai come in questo caso l’arma più efficace di tutte è la prevenzione.


Scritto da AleDale