Gli ingredienti dei cosmetici

Non so se vi è mai capitato di leggere le etichette e gli ingredienti di shampoo, bagnoschiuma o dei prodotti di make-up che utilizziamo, e non capirci niente. A me si! E quando non capisco e non conosco, ho curiosità di sapere e approfondire!


Innanzitutto gli ingredienti presenti nei cosmetici sono tutti ingredienti presenti nell’INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients), quindi un nomenclatore che identifica i vari ingredienti.
Sull’etichetta del prodotto gli ingredienti sono scritti in ordine decrescente, a partire dall’ingrediente presente in maggior quantità. Questo è già un dato che ci aiuta a capire meglio da cosa è composto un dato prodotto. Altro dato importante che sicuramente ci può essere di aiuto è che la lingua in cui sono stati scritti gli ingredienti ci dice se l’ingrediente è naturale o è stato trattato. Infatti sulle etichette possiamo trovare nomi di ingredienti in latino: questo sta a significare che l’ingrediente è stato inserito senza subire nessun trattamento chimico. I nomi latini fanno riferimento a ingredienti botanici o comunque presenti nella farmacopea. In lingua inglese troviamo invece quegli ingredienti che sono stati trattati chimicamente, e indicati con un codice numerico di solito di cinque cifre troviamo i coloranti.
Ora voglio farvi proprio un esempio pratico di due prodotti che utilizzo ogni volta che mi trucco. Il primo è un primer spray biologico, che utilizzo prima di procedere con il make-up, ma può essere utilizzato senza nessun problema da solo, per dare una rinfrescata al viso, e leggendo gli ingredienti si può capire perfettamente perché. Il primo ingrediente presente sull’etichetta è l’acqua, pura e semplice acqua. In seguito troviamo acque ricavate da vari tipi di fiori, e solo verso la fine sono scritti ingredienti come alcohol e profumi. Questo ci fa capire che questo prodotto è effettivamente naturale, anche se al suo interno è possibile trovare elementi chimici. E’ un prodotto che non attacca in maniera aggressiva la pelle. Il secondo prodotto invece è completamente l’opposto del primo e ora vi spiego perché. Si tratta di uno spray fissante, da utilizzare a fine make-up appunto per fissare. In comune questi due prodotti hanno l’acqua presente come primo ingrediente, ma nello spray fissante subito dopo leggiamo la parola alcohol, e non solo una volta! E tra gli ultimi ingredienti troviamo le parole “juice” e “oil”, ovvero succo e olio provenienti da ingredienti naturali. in conclusione questo secondo prodotto tutto è tranne che naturale, e non a caso è il prodotto che uso meno, so che la presenza costante di alcohol sulla mia pelle è dannosa.
Spero che dopo questi esempi vi sia un po’ più semplice comprendere come leggere la lista degli ingredienti dei vostri prodotti, e quindi sulla loro composizione, funzionalità e quantità di applicazione.